CONCLUSO LO STAGE O.T.S. PER ARBITRI SELEZIONABILI 2015/16 CONCLUSO LO STAGE O.T.S. PER ARBITRI SELEZIONABILI 2015/16 CONCLUSO LO STAGE O.T.S. PER ARBITRI SELEZIONABILI 2015/16 CONCLUSO LO STAGE O.T.S. PER ARBITRI SELEZIONABILI 2015/16 CONCLUSO LO STAGE O.T.S. PER ARBITRI SELEZIONABILI 2015/16

CONCLUSO LO STAGE O.T.S. PER ARBITRI SELEZIONABILI 2015/16

D

opo il grande successo dello scorso anno, c’è enorme soddisfazione al termine della due giorni trascorsa a Castelmartini, piccola frazione nel comune di Larciano, dove 16 giovani fischietti empolesi, fra cui anche 2 ragazze, hanno preso parte allo stage pre-campionato della Sezione A.I.A. di Empoli “Giordano Galigani”, riservato ad arbitri di età inferiore ai 21 anni, appartenenti all’Organo Tecnico Sezionale.

Due giorni impegnativi, durante i quali i giovani arbitri, sotto la guida attenta del Presidente Lorenzo Sani e dei componenti Giuseppe Fiaschetti ed Andrea Caparrini, hanno avuto modo di ripercorrere le fatiche che i più illustri colleghi di Serie A sostengono ad ogni loro raduno: allenamenti, visite oculistiche, controllo del peso, riunioni teoriche in aula, quiz regolamentari e per finire test atletici.

La cronistoria dello stage, registra il ritrovo di tuti i partecipanti, alle ore 14:00 di venerdì 04 Settembre presso l’Hotel Castelmartini e, subito dopo la sistemazione nelle camere, si sono aperti ufficialmente i lavori con la prima riunione in aula, dove fin da subito è stato posto l’accento su quanto sia determinante la motivazione per un giovane arbitro per poter raggiungere traguardi importanti e come sia un’occasione unica ed imperdibile quella che sta passando davanti ad ogni giovane arbitro, ovvero la possibilità di diventare protagonista del mondo del calcio.
Ma la sola passione non è certo ingrediente sufficiente per realizzare i propri sogni, ha proseguito Sani, sottolineando come siano numerosi i requisiti fondamentali per lo sviluppo di un giovane arbitro che ambisce a traguardi importanti, quali la puntualità ed avere un comportamento consono al ruolo che ricopre.

Terminata la riunione in aula, i ragazzi si sono recati presso il vicino  l’impianto sportivo, per effettuare un allenamento, specifiche prove pratiche sul terreno di gioco ed un gioco a squadre con obiettivo lo sviluppo della capacità di concentrazione unito alla prestazione atletica.
Dopo una doccia rinfrescante ed una lauta cena, la giornata è proseguita a ritmi serrati con l’effettuazione in aula dei quiz regolamentari e la visione di alcuni frammenti della finale mondiale tra Germania ed Argentina, diretta da Nicola Rizzoli.
Il giorno seguente di buon ora sono state effettuate sia le visite oculistiche che quelle del controllo del peso e, dopo un’equilibrata colazione, tutti in campo per effettuare i test atletici agli ordini del preparatore atletico Duccio Angelini.

Al rientro in aula è stata la volta dell’arbitro Can Pro Niccolò Cipriani, gradito ospite dello stage, il quale ha interagito con i giovani colleghi dispensando loro molti consigli e spronandoli a spingere al massimo sull’acceleratore convinti di ciò che stanno facendo.
Dopo pranzo, di nuovo tutti in aula per ricevere le linee guida della stagione da parte dei componenti  Fiaschetti e Caparrini, che hanno mostrato loro come si compila perfettamente un referto di gara e ciò che un O.A. giudica nella prestazione di un arbitro.
A chiusura di una due giorni impegnativa, ma sicuramente proficua visto il grande interesse dimostrato dai giovani arbitri, il Presidente Sani ha ribadito loro quanto sia determinante resistere nei momenti difficili che inevitabilmente arriveranno – “non è importante come colpisci l’importante è come sai resistere ai colpi come incassi”-.

A tutti quanti va un caloroso in bocca a lupo per l’inizio della nuova stagione, da parte del Presidente Sani e dal Consiglio di Sezione.

Galleria fotografica

Related Images:

Ancora nessun commento, Lascialo tu per primo!


Warning: Illegal string offset 'rules' in /home/customer/www/aiaempoli.it/public_html/wp-content/themes/madidus-themes/functions/filters.php on line 163
<