IL GRADITO RITORNO DI RICCARDO PINZANI IL GRADITO RITORNO DI RICCARDO PINZANI IL GRADITO RITORNO DI RICCARDO PINZANI IL GRADITO RITORNO DI RICCARDO PINZANI IL GRADITO RITORNO DI RICCARDO PINZANI

IL GRADITO RITORNO DI RICCARDO PINZANI

L

unedì 01 ottobre si è ufficialmente aperta la stagione 2018/19 delle R.T.O. plenarie per la Sezione di Empoli e protagonista della serata è stato l’arbitro Riccardo Pinzani. Tutto normale direte voi, se non fosse che Riccardo ha rassegnato le proprie dimissioni dall’Associazione in una caldissima giornata d’agosto e da quel giorno il più importante arbitro della storia della Sezione di Empoli è semplicemente un ex.

Partendo proprio da lì, da quel 10 agosto, su precisa volontà del Presidente Sani Lorenzo, di comune accordo con lo stesso Pinzani, la nuova stagione è voluta iniziare con la condivisione fra tutti gli associati di quella che era stata una decisione altamente ponderata, quanto sofferta da parte di Riccardo, controvertendo quelle che solitamente sono le abitudini di molti ex arbitri anche illustri, che molto velocemente dimenticano il loro passato e la propria Sezione, attirati da ben altre sirene.

“Fa uno strano effetto essere ospite di quella che fino a poche settimane fa era la mia sezione – ha esordito Riccardo – e non vi nascondo che sono sinceramente confuso ed emozionato al solo pensiero che questa possa essere la mia ultima R.T.O.”.

Una volta superato lo scoglio dell’emozione, Riccardo, come suo solito, ha intrattenuto i numerosissimi colleghi intervenuti con altissimo spirito critico e cognitivo, fornendo interessanti spunti di riflessione: “dovete chiedervi se state sfruttando a pieno le vostre potenzialità e per riuscire in questo occorre credere in se stessi, e questo vale non solo nell´arbitraggio ma anche nella vita”.

Nel corso del suo intervento non è mancato anche un accenno alle motivazioni ma soprattutto alle conseguenze che la sua decisione ha portato in seno, ovvero quella di essere imputato di non rispettare le regole ed a cui ha risposto dicendo che “il rispetto delle regole è uno dei valori più importanti ed un valore che è sempre stato proprio sia come arbitro che come uomo”.

A margine dell’incontro, spazio è stato concesso agli arbitri che nel corso della passata stagione hanno esordito nelle categorie superiori ed ai quali il Consiglio di Sezione – per mano dello stesso Riccardo – ha consegnato una targa ricordo di quanto raggiunto, con l’auspicio che possa soltanto essere una tappa e non il traguardo finale.

Un interminabile applauso della platea ha infine salutato Riccardo, augurandogli il meglio per il proseguo della propria vita.

Ad maiora.

Seguiteci per rimanere sempre aggiornati su:
Facebook
Twitter
Instagram

Ancora nessun commento, Lascialo tu per primo!

Leave a comment